Margantonio POCOPOCOPIANOPIANO

venerdì 15 dicembre 2017

Resoconto 2017

...ed eccoci giunti a fine stagione agonistica che coincide con il termine dell'anno solare.
E' il momento dei bilanci e di mettere su carta i preventivi per la prossima stagione.

Quest'anno si può sostanzilamente dividere in due fasi:

1) i primi mesi dell'anno nei quali ancora correvo con molta difficoltà, avevo appena iniziato la cura dopo aver individuato il problema alla tiroide. In linea di massima mi sono dedicato ad accompagnare Milena ed in alcuni casi facendo anche un po' di fatica.
Solo in Aprile ho cominciato a sentirmi in condizione decente per cui la decisione di azzardare una gara "veloce", è stata la Maratona di Padova che ho impostato su ritmi che non provavo da diversi anni e portata a termine in 3:07.

E' stata la svolta.

La consapevolezza che si poteva sperare in qualcosa di buono.

Infatti già un ottimo riscontro è venuto alla Pistoia-Abetone, gara di corsa in salita di 50 km dove sono riuscito a correre senza soluzione di continuità anche nei tratti più ripidi e esprimendomi in un finale veramente allo stremo.

2) da giugno è iniziata la preparazione per la stagione autunnale che si è concretizzata subito a fine settembre con una mezza di grandissimo livello a Vicenza ed un 1:23 inatteso ma molto stimolante.
La decisione quindi di sfruttare tutte le frecce a mia disposizione anche se la preparazione non era terminata e puntare alla Maratona di Zagabria che cadeva esattamente a 17 anni dal mio PB sui 42,195 km.
Partenza a ritmo forsennato su un doppio-giro che mi si addice.
Esaltato dai lap che si succedevano ho speso ogni energia chiudendo dopo diversi anni nuovamente sotto le 3 ore e molto largamente.
2:53:35 che rappresenta la mia rinascita...un punto di partenza verso nuovi successi mi auguro, non necessariamente dal punto di vista del riscontro cronometrico perchè l'età non lo permette ma per la soddisfazione di poter correre in spinta.

Una grande soddisfazione è venuta anche da Milena che ho accompagnato nella Maratona di Verona alla conquista della maglia tricolore di cat MF 50 con un tempo che rappresenta il suo PB e la migliore prestazione di cat dell'anno.